Questo sito contribuisce alla audience di

DHEA

sigla del deidroepiandrosterone, ormone presente nell'organismo e recentemente al centro di polemiche per un suo uso farmacologico come “farmaco della giovinezza”. L'organismo produce quantità notevoli di DHEA in età giovane, con un massimo tra i 25 e i 30 anni, per poi diminuirne gradualmente la secrezione. Viene prodotto dalla ghiandola surrenale ed è considerato uno dei precursori di ormoni sessuali, sia maschili (testosterone) sia femminili (estrogeni). In sperimentazione su animali, il DHEA ha mostrato di migliorare anche la protezione contro i virus, malattie cardiache e alcune forme di tumori. Tuttavia, successive ricerche hanno evidenziato che il farmaco provoca dei tumori al fegato dei topi. Le proprietà “ringiovanenti” non sono state dimostrate sull'uomo.

Media


Non sono presenti media correlati