Questo sito contribuisce alla audience di

DV

acronimo dell'inglese Digital Video (propr. video digitale), in informatica, formato video e audio digitale standard utilizzato per la codifica e per la registrazione su apposite cartucce di filmati ripresi con videocamere DV. Introdotto e successivamente messo a punto dalla società giapponese Sony, il formato DV consente di ottenere una notevole qualità delle immagini registrate e una più comoda gestione dei riversamenti delle riprese da un apparecchio a un altro oppure da una videocamera su dischi di computer e viceversa. Con appositi programmi, si possono gestire attività creative sulle immagini memorizzate, quali montaggi, titolazioni, aggiunta di colonne sonore o di commenti audio e altre attività di post produzione video. Il collegamento di una videocamera DV con un computer oppure con altri dispositivi avviene tramite porte firewire. Trasferendo i dati in formato digitale il segnale video non subisce un'ulteriore fase di codifica e di decodifica nel riversamento da un dispositivo a un altro e si evita una perdita percentuale di qualità in ogni passaggio. Le cartucce delle registrazioni in DV, essendo di dimensioni contenute, incidono positivamente anche sulle dimensioni e sul peso delle videocamere DV, molto inferiori rispetto a quelle disponibili in altri formati. Il formato DV è stato ormai superato da altri standard digitali in tecnologia DVD.