Questo sito contribuisce alla audience di

Dama di picche, La-

racconto di A. S. Puškin, pubblicato nel 1833, in cui al realismo si fonde un mondo fantastico derivato da Hoffmann. La storia di Hermann e della vecchia contessa morta di spavento e che solo nel sogno rivelerà al suo persecutore le tre carte per vincere (Hermann perderà poi tutto per aver scelto come ultima carta la dama di picche) è il motivo che consente all'autore di analizzare l'ossessiva ansia del giovane in un ritmo e in una misura che fanno del racconto un piccolo capolavoro di gusto romantico. Il soggetto venne poi ripreso da M. Čajkovskij, che scrisse il libretto in 3 atti per l'opera musicata dal fratello Pëtr Ilič nel 1890 e rappresentata a Pietroburgo il 19 dicembre dello stesso anno.