Questo sito contribuisce alla audience di

Daubigny, Charles-François

pittore e incisore francese (Parigi 1817-1878). Avviato dal padre allo studio della pittura, nel 1836 soggiornò sei mesi in Italia. Nel 1838 cominciò a pubblicare xilografie di vedute, tanto che la sua fama fu legata per molti anni all'attività di incisore, benché dal 1838 esponesse regolarmente al Salon paesaggi a olio. L'incontro con C. Corot, nel 1852, fu fondamentale per la sua attività. Dipinse numerosi paesaggi dal vero (Chiusa nella valle d'Optevoz, 1855, Rouen, Musée des Beaux-Arts; Stagno con aironi, 1857, Parigi, Musée d'Orsay) caratterizzati da una tecnica pre-impressionista, ancor più evidente in opere come Un porto (1864, Rotterdam, Fondazione Willem van der Worm) e Grano giovane (1870, Otterlo, Rijksmuseum Kröller-Müller).

Media


Non sono presenti media correlati