Questo sito contribuisce alla audience di

Davis, Bette

attrice cinematografica statunitense (Lowell, Massachusetts, 1908-Neuilly, Parigi, 1989). Già nota in teatro, impose a Hollywood una recitazione asciutta e mentale e una passionalità tragica, affermando con Schiavo d'amore (1934) di J. Cromwell, al fianco di L. Howard, la sua aggressività di “mostro sacro”. Due premi Oscar nel 1935 e nel 1938 (per Paura d'amare e Jezebel, la figlia del vento) e la Coppa Volpi alla Mostra di Venezia nel 1937 (per Le cinque schiave e L'uomo di bronzo) ne decretarono definitivamente la popolarità. Fu poi eccezionale interprete di Piccole volpi (W. Wyler, 1941), quindi conobbe i successi di Eva contro Eva (J. L. Mankiewicz, 1950), Pranzo di nozze (R. Brooks, 1956) e Che fine ha fatto Baby Jane? (R. Aldrich, 1962). In Italia interpretò La noia (D. Damiani, 1963) e Lo scopone scientifico (L. Comencini, 1972). Tra i suoi ultimi film: Assassinio sul Nilo (1978), Right of Way (1983), Le balene d'agosto (1987).

Media

Bette Davis