Questo sito contribuisce alla audience di

Davos

città nel cantone Grigioni (Svizzera), 10.817 ab. (stima 2006), 1560 m s.m.

Situata nell'alta valle del torrente Landwasser (Alpi Retiche), comprende due nuclei: Davos-Platz e Davos-Dorf. § Fondata nel sec. XIII da popolazioni di origine germanica (walser), fu un piccolo villaggio di montagna fino al 1853, quando le caratteristiche del suo clima vennero scoperte dal medico tedesco Alexander Spengler che vi aprì una clinica. Nei decenni seguenti si affermò a livello internazionale come stazione terapeutica e, successivamente, di sport invernali. § Monumenti di interesse sono la chiesa di S. Johann (1481, restaurata) con vetrate di A. Giacometti, il Rathaus (municipio) eretto nel Cinquecento e la chiesa di S. Theodul (inizi sec. XVI). Il Museo Kirchner, inaugurato nel 1992, possiede la più vasta e importante raccolta delle opere di E. L. Kirchner, il pittore espressionista tedesco che visse a Davos dal 1917 fino alla sua scomparsa nel 1938. Nella sede del vecchio ufficio postale è allogato il Wintersportmuseum, che documenta la storia degli sport invernali dal sec. XIX a oggi. § Dotata di moderne infrastrutture, la città basa la sua economia sul turismo e sulle attività collegate. Davos è infatti una nota stazione internazionale di villeggiatura estiva e invernale e un rinomato centro congressuale. Grazie al suo clima, è anche uno dei centri clinici e sanitari più frequentati al mondo. § In gennaio, la città ospita il meeting annuale del World Economic Forum, una fondazione no-profit con sede a Ginevra, fondata nel 1971, che vede la presenza dei massimi esponenti della politica e dell'economia internazionale.

Media


Non sono presenti media correlati