Questo sito contribuisce alla audience di

Dayton, accòrdi di-

intesa di pace, firmata a Dayton (Ohio) il 21 novembre 1955 e solennemente ratificata a Parigi il 15 dicembre successivo, che metteva fine al conflitto tra Serbi, Croati e musulmani scoppiato all'indomani della dichiarazione d'indipendenza da parte della Bosnia ed Erzegovina (1992). Sottoscritte da MilosevićTudjman e Izetbegović, le disposizioni degli accordi di Dayton, che decretavano la fine di quasi quattro anni di guerra sanguinosa, sancivano l'integrità e la sovranità della Bosnia ed Erzegovina come Stato federale diviso in due nuove entità geopolitiche: Federazione Croato-musulmana, (cui andava il 51%) e Repubblica Serba di Bosnia ed Erzegovina (il 49%). Una forza multinazionale (IFOR, Implementation Force), posta sotto la direzione della NATO, avrebbe garantito l'applicazione e l'osservanza degli accordi presi.