Questo sito contribuisce alla audience di

Dazai, Osamu

pseudonimo dello scrittore giapponese Tsushima Shūji (Aomori 1909-Tōkyō 1948). Ebbe una gioventù turbata da crisi e da delusioni che traspose nelle sue opere, improntate a un profondo pessimismo e a un amaro autolesionismo. Dazai, che morì suicida, può essere considerato il più tipico rappresentante della crisi dei valori nel Giappone del dopoguerra. Tra le sue opere: Shayō (1947; Il sole si spegne) e Ningen Shikkaku (1948; Lo squalificato).

Media


Non sono presenti media correlati