Questo sito contribuisce alla audience di

De Àmbris, Alcèste

organizzatore sindacale italiano (Licciana Nardi 1874-Brive, Francia, 1934). Animatore del sindacalismo rivoluzionario, nel 1907 ebbe la direzione della Camera del Lavoro di Parma e del giornale L'Internazionale. Dopo l'avvento del fascismo esulò in Francia, dove fu promotore della concentrazione di azione antifascista e presidente della Lega italiana dei diritti dell'uomo. Ha lasciato: Dopo un ventennio di rivoluzione, Il corporativismo (postumo, 1935) e un interessante carteggio con D'Annunzio.

Media


Non sono presenti media correlati