Questo sito contribuisce alla audience di

De Fondùtis o De Fondùlis, Agostino

scultore italiano (Crema, metà del sec. XV-1522). La sua prima attività è documentata a Milano, nel 1483, con il gruppo in terracotta policroma della Pietà per il sacello di S. Maria presso S. Satiro e con il fregio per il battistero bramantesco della stessa chiesa. Nel 1484, col Battagio, partecipò ai lavori per il palazzo Landi (ora Tribunale) a Piacenza. Fu personalità complessa, fortemente influenzata da Donatello e Mantegna, tuttavia non priva di accenti popolareschi e di suggestioni padane, come rivela l'empito drammatico della Pietà.

Media


Non sono presenti media correlati