Questo sito contribuisce alla audience di

De Ruggièro, Guido

filosofo e storico della filosofia italiano (Napoli 1888-Roma 1948). Professore nelle università di Messina e di Roma, subì il confino e la prigionia per il suo antifascismo. Nel 1943 partecipò alla fondazione del Partito d'Azione; nel 1944 fu ministro della Pubblica Istruzione. La sua opera principale, Storia della filosofia (1918-48), che costituisce uno dei documenti più significativi della cultura filosofica italiana della prima metà del secolo, si fonda sopra un impianto di pensiero di tipo attualistico. Negli ultimi anni il filosofo abdicò all'immanentismo per affermare il valore della trascendenza. Tra le altre opere di De Ruggiero: Filosofia contemporanea (1912), Storia del liberalismo europeo (1925), Filosofia del Novecento (1934).

Media


Non sono presenti media correlati