Questo sito contribuisce alla audience di

De legibus

(Sulle leggi), dialogo filosofico di Cicerone, avente come interlocutori lo stesso Cicerone, suo fratello Quinto e Attico: in tre libri (pervenutici incompleti) l'autore argomenta sul diritto naturale, sul diritto religioso, sul potere dei magistrati e sui doveri dei cittadini. L'opera fu composta, a parere di molti critici, nel 52 a. C.; per altri invece risale al 44.

Media


Non sono presenti media correlati