Questo sito contribuisce alla audience di

De rerum natura

poema filosofico dello scrittore latino Tito Lucrezio Caro (sec. I a. C.), composto in esametri dattilici e diviso in sei libri. È al tempo stesso una grande opera di poesia e un'esposizione scientifica sistematica della filosofia di Epicuro. Il primo e il secondo libro espongono i principi fondamentali della filosofia della natura (l'atomismo, la teoria della formazione e dissoluzione dei corpi fisici); il terzo libro contiene la dottrina dell'anima, che gli epicurei consideravano materiale e mortale; il quarto parla della fisiologia umana, dalla percezione ai rapporti sessuali; il quinto è la storia della formazione e dello sviluppo del mondo, e il sesto (che termina con la celebre rappresentazione della peste di Atene) tratta dei fenomeni naturali. Ogni libro contiene un elogio di Epicuro.

Media


Non sono presenti media correlati