Questo sito contribuisce alla audience di

Deborin

pseudonimo del pensatore russo Joffe Abràm Moiseevič (Kaunas, 1881-Mosca 1963). Socialista, perseguitato, dopo un periodo trascorso in Svizzera tornò in patria diventando uno dei più noti teorici del marxismo, di cui accentuò l'origine hegeliana. Le sue idee furono però condannate dal regime nel 1931. Rifacendosi a Hegel, e contro le riduzioni di stampo positivistico, Deborin rivendica alla dialettica la sua priorità nei confronti dell'esperienza; in opposizione a Hegel riconosce che la dialettica si realizza soltanto se si identifica con la prassi. Opere principali: Introduzione alla filosofia del materialismo dialettico (1916), Dialettica e scienze naturali (1931).

Media


Non sono presenti media correlati