Questo sito contribuisce alla audience di

Decèbalo

(greco Dekébalos), termine significante re o capo presso gli antichi Daci. Con tal nome si indica però comunemente l'ultimo re dacico, che, dopo aver riunito e sviluppato in potenza e prestigio il suo popolo, venne in urto, nell'84 d. C., con Domiziano che lo sconfisse, e poi con Traiano che, in una serie di campagne, dal 101 al 107, lo vinse costringendolo a uccidersi. L'immagine di Decebalo, riconoscibile dal pileus ma senza tratti fisionomici caratteristici, è più volte riprodotta nei rilievi della Colonna Traiana, innalzata per commemorare la guerra dacica, in scene di battaglie e in quella del suicidio.

Media


Non sono presenti media correlati