Questo sito contribuisce alla audience di

Del Carrétto

antica famiglia ligure discendente dal ceppo aleramico che dopo il sec. XII tenne il marchesato di Savona. Tra i suoi membri: Enrico I il Guercio;Enrico II (sec. XIII), iniziatore dello staterello e lungamente in lotta con Genova, fu alla fine obbligato a sottomettersi; Jacopo (sec. XIII), capo dei ghibellini contro la guelfa Genova, alla morte di Federico II fu costretto a venire a patti con la città e a riconoscerne nuovamente il dominio; Fabrizio (m. 1521) combatté contro i Turchi e nel 1513 ebbe il titolo di gran maestro dell'ordine dei Cavalieri di Rodi; Alfonso I (m. 1528), confermato nei suoi possessi e creato vicario imperiale da Massimiliano I (1496), fu in tal modo sottratto alla tutela feudale di Genova. Privato del dominio dal fratello cardinale Carlo Domenico mentre guidava per conto di Genova una spedizione contro i ribelli Corsi, ne rientrò in possesso solo nel 1506; Alfonso II (m. 1583), marchese di Finale dal 1535, ottenne il titolo di principe dell'impero per sé e i successori nel 1564. Scacciato dai sudditi per il suo governo esoso e tirannico, fu deposto (1566). Nel 1598 la famiglia cedette il marchesato alla Spagna (da cui la Repubblica di Genova lo riacquistò nel 1713), conservando solo il titolo.

Media


Non sono presenti media correlati