Questo sito contribuisce alla audience di

Desmarets de Saint-Sorlin, Jean

scrittore francese (Parigi 1595-1676). Di vivace e versatile ingegno, fu notato da Richelieu che lo protesse, gli affidò cariche importanti e lo elesse cancelliere dell'Académie in via di formazione. Scrisse nel contempo romanzi, tragicommedie (Scipion l'Africain, Roxane, 1639), tragedie (Mirame, 1640), una commedia di grande successo (Les visionnaires, 1637) e delle poesie. Allontanatosi dall'ambiente libertino della giovinezza, si diede alla composizione di poemi religiosi e si schierò con i gesuiti nella battaglia contro i giansenisti. Con la Comparation de la langue et de la poésie française avec la grecque et la latine (1670) prese le difese della poesia moderna, aprendo le ostilità della querelle degli Antichi e dei Moderni.

Media


Non sono presenti media correlati