Questo sito contribuisce alla audience di

Desnos, Robert

poeta francese (Parigi 1900-Terezín, Cecoslovacchia, 1945). Appartenne fino al 1930, anno della rottura violenta con Breton, al movimento surrealista, di cui fece propria la poetica e ancor più il gusto della provocazione che lo portarono davanti al tribunale per la pubblicazione, giudicata oscena, di La liberté ou l'amour (1927). Le raccolte del periodo surrealista, Rose Sélavy (1922), Deuil pour deuil (1924), non costituiscono il meglio della sua opera che ritrovò toni e dimensioni originali accostandoli all'arte popolare e romantica, nel quadro di una versificazione sicura: Corps et biens (1930), Les sans-cou (1934), Les portes battentes (1936), Fortunes (1942). Tutta la sua opera è stata raccolta nel 1953 con il titolo di Domaine public. Membro della Resistenza, morì in campo di concentramento.

Media


Non sono presenti media correlati