Questo sito contribuisce alla audience di

Diòscoro di Alessàndria

eretico (m. Gangres, Paflagonia, 454). Patriarca di Alessandria dal 444, sostenitore della dottrina monofisita di Eutiche, con l'appoggio dell'imperatore Teodosio II riuscì a farla approvare dal Concilio di Efeso del 449, di cui aveva ottenuto la presidenza. Il suo operato venne sconfessato nel Concilio di Calcedonia (451), che lo depose. L'anno seguente l'imperatore Marciano lo esiliò con Eutiche.

Media


Non sono presenti media correlati