Questo sito contribuisce alla audience di

Dies irae (cinema)

(Vredens dag), film danese (1943) di C. Th. Dreyer. Ambientato in un severo presbiterio del Seicento, in un clima di intolleranza religiosa e di caccia alle streghe, narra la passione tragica tra Anne, la giovane seconda moglie dell'anziano pastore protestante Absalon, e il figliastro Martin. Accusata di stregoneria dall'inflessibile Merete, madre di Absalon, per la morte improvvisa del pastore e abbandonata da Martin, Anne si riconosce colpevole e sarà bruciata, al canto del Dies irae, come la vecchia fattucchiera all'inizio del film.

Media

Dies irae