Questo sito contribuisce alla audience di

Dionisòtti, Carlo

critico letterario italiano (Torino, 1908-Londra, 1998). Segretario di redazione, dal 1937 al 1941, del Giornale storico della letteratura italiana (di cui compilò gli Indici per i primi 100 volumi), è stato lettore a Oxford; ha insegnato letteratura italiana al Bedford College di Londra e, dal 1964, è stato socio corrispondente dei Lincei. Tra i massimi esperti dell'Umanesimo e del Rinascimento italiano, ha curato l'edizione degli scritti del Bembo (Prose e Rime, 1960) e del Machiavelli (Machiavellerie, 1980). È anche autore di saggi critici sull'Ottocento (Appunti sui moderni, 1988) e sul Novecento (Ricordo di Arnaldo Momigliano, 1989). Importante è la raccolta Geografia e storia della letteratura italiana (1967), dove la precisione filologica si congiunge con l'acutezza del giudizio storico. Nel 1994 ha curato l'Orazione ai nobili di Lucca del letterato cinquecentesco Giovanni Guidiccioni; l'anno successivo ha pubblicato il saggio Aldo Manuzio umanista e editore e, con il volumetto Appunti su arti e lettere, dedicato all'opera di Leonardo, ha vinto il premio Grinzane Cavour. Del 1996 è la monografia di storia culturale Chierici e laici.

Media


Non sono presenti media correlati