Questo sito contribuisce alla audience di

Dnipropetrovs'k (città)

capoluogo della provincia omonima (Ucraina), 49 m s.m., 1.056.497 ab. (2005). Situata alla confluenza del fiume Samara nel Dnepr, 400 km a SE di Kiev. Porto fluviale e nodo stradale e ferroviario di grande importanza, tra i bacini minerari del Donbass (carbone), di Kryvyi Rih (ferro) e di Nikopol (manganese), è un importante centro industriale, favorito dalla vicinanza delle centrali idroelettriche sul fiume Dnepr. Principale sede dell'industria militare e atomica dell'URSS, fino alla metà degli anni Novanta Dnipropetrovs'k era una città chiusa, interdetta a ogni visita da parte di stranieri; nonostante le imponenti distruzioni nel corso della seconda guerra mondiale, ha mantenuto, specialmente lungo il Dnepr, un piacevole aspetto ottocentesco. Università. Aeroporto. In russo Dnepropetrovsk. § Fondata nel 1778 col nome di Jekaterinoslav in onore della zarina Caterina II, dopo la Rivoluzione fu ribattezzata col nome dell'eroe ucraino Petrovski per tornare al vecchio nome nel 1992.

Media


Non sono presenti media correlati