Questo sito contribuisce alla audience di

Dobrovský, Josef

filologo ceco (Gyarmat, presso Györ, 1753-Brno 1829). Studioso di vasta cultura, fu il principale esponente del risveglio illuministico ceco. I suoi studi si rivolsero alla letteratura contemporanea e alla cultura in generale nelle terre ceche, come documentano i numerosi articoli pubblicati nelle riviste letterarie del tempo e la celebre Storia della lingua e letteratura ceca (1792). Nel Sistema dettagliato della lingua ceca (1809) descrisse e stabilì le forme del ceco letterario; al suo sviluppo contribuì con il grande dizionario tedesco-ceco e con un saggio sulla prosodia ceca. Con le Istitutiones linguae slavicae dialecti veteris (1822) pose i fondamenti dello studio comparativo delle lingue slave. Nell'ambito della slavistica rientrano, oltre ai numerosi saggi, anche le raccolte Slavín (1806-07) e Slovanka (1814-15).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti