Questo sito contribuisce alla audience di

Dodoma (città)

capoluogo della regione omonima e capitale della Tanzania, 1135 m s.m., 183.000 ab. (2007).

Città situata sulla ferrovia Dar es Salaam-Kigoma, 400 km a WNW di Dar es Salaam. Centro amministrativo del Paese, dal 2007 ospita l'Università di Dodoma e il centro di formazione superiore St John's University, gestito dalla Chiesa anglicana della Tanzania. § La città fu fondata durante la dominazione coloniale tedesca, in concomitanza con la costruzione della ferrovia centrale della Tanzania. Alla fine della prima guerra mondiale, a seguito della quale il Paese entrò a far parte dell'Impero britannico, Dodoma assunse il ruolo di importante centro amministrativo. Dopo la conquista dell'indipendenza nazionale (1964) fu deciso con un plebiscito (1973) che la capitale della Tanzania fosse spostata da Dar es Salaam (che ne aveva assolto le funzioni nel periodo coloniale) a Dodoma. Permangono tuttavia nella vecchia capitale numerose strutture ufficiali e altri enti governativi. § Situata al centro di una regione produttrice di fagioli, granaglie, noci, caffé, tè e tabacco, la città è un importante mercato agricolo (vi si coltivano gli unici vigneti dell'Africa orientale) con industrie di trasformazione e del legno. Dodoma è collegata tramite ferrovia a Dar es Salaam e mediante strade alle principali città del Paese (Arusha, Mwanza, Kigoma). È servita da un piccolo aeroporto destinato al traffico di velivoli privati.

Media


Non sono presenti media correlati