Questo sito contribuisce alla audience di

Doenitz, Karl

ammiraglio tedesco (Grünau, Berlino, 1891-Amburgo 1980). Comandante di sommergibili nella prima guerra mondiale, diresse lo sviluppo dell'arma sottomarina durante la seconda guerra mondiale. Comandante della marina tedesca nel gennaio 1943 e passivo esecutore degli ordini di Hitler, gli succedette alla testa dello Stato germanico dopo il suicidio del dittatore (30 aprile 1945), accettando la resa incondizionata imposta dagli Alleati (7 maggio 1945). Fu condannato dal tribunale internazionale di Norimberga a dieci anni di prigione (1946) per crimini di guerra, inerenti alla spietatezza della guerra sottomarina.

Media


Non sono presenti media correlati