Questo sito contribuisce alla audience di

Dolcebuòno, Giàn Giàcomo

architetto e scultore italiano (Milano 1440-1506). Operò nel Ducato di Milano nell'ambito delle imprese architettoniche affidate dagli Sforza a Bramante e ai suoi epigoni. Collaborò con l'Amadeo alla costruzione della chiesa di S. Maria presso S. Celso e del tiburio del Duomo di Milano (1478 e 1490), eseguì con Bramante il progetto per la cattedrale di Pavia (1488), lavorò all'Incoronata di Lodi (1489) sostituendo G. Battagio. I figli Antonio e Giovanni Ambrogio lavorarono nella Fabbrica del Duomo di Milano come scultori e lapicidi.

Media


Non sono presenti media correlati