Questo sito contribuisce alla audience di

Dolichèno

divinità siro-ittita, in cui gli studiosi hanno ravvisato un dio delle tempeste, assimilata dai Romani a Giove (Iuppiter Optimus Maximus Dolichenus), il cui culto, originario di Doliche, antica città della Commagene, si diffuse a Roma (dove il dio era venerato nel Dolocenum sull'Aventino) e in Occidente soprattutto dalla fine del sec. I d. C. Dolicheno è raffigurato in statue e rilievi armato di bipenne e di fulmine, in piedi sul toro, spesso accompagnato da Giunone Dolichena in piedi su un cervide.

Media


Non sono presenti media correlati