Questo sito contribuisce alla audience di

Donatóni, Franco

compositore italiano (Verona 1927-Milano 2000). Ha studiato nei conservatori di Milano e Bologna e, dal 1955, ha insegnato composizione al Conservatorio di Milano. Partito da esperienze relativamente tradizionali, si è accostato a Webern e alle avanguardie postweberniane. Anche sotto lo stimolo di Cage, ha posto al centro della propria poetica la negazione del soggetto come demiurgo creatore, portando l'attenzione su meccanismi compositivi pressoché determinati; negli ultimi anni la sua poetica del “negativo” si è fatta più complessa, conducendo anche a ricomposizioni formali e a recuperi del passato. Tra le sue opere si ricordano: Per orchestra (1962), Souvenir (1967), Etwas ruhiger im Ausdruck (1967), Voci (1972-73), Duo per Bruno (1974-75), Ash (1976), Spiri (1977), Arie (1978), The Heart's Eye (1980), Le ruisseau sur l'escalier (1980), In cauda (1981) e l'azione mimo-coreografica Atem (1985).

Collegamenti