Questo sito contribuisce alla audience di

Donnay, Maurice

commediografo francese (Parigi 1859-1945). Esordì recitando poesie umoristiche di sua composizione al cabaret dello “Chat-noir”, passando poi ai brevi e incisivi dialoghi della Vie parisienne e infine a vere e proprie commedie psicologiche e di costume, tenere e ironiche, gravi talvolta, ma con risultati più deludenti: Amants (1895), La douloureuse (1897), L'autre danger (1902, Le retour de Jérusalem (1903), Oiseaux de passage, con L. Descaves (1904), Les éclaireuses (1913), La chasse à l'homme (1919). Ha lasciato vari e interessanti libri di ricordi, tra cui Autour du Chat Noir (1926), J'ai vécu 1900 (1950) e Mon journal 1919-1939 (1953). Nel 1907 fu eletto accademico di Francia.

Media


Non sono presenti media correlati