Questo sito contribuisce alla audience di

Douglas, Stephen Arnold

uomo politico statunitense (Brandon, Vermont, 1813-Chicago 1861). Avvocato, esponente del Partito democratico, fu eletto prima alla Camera (1843-47) e poi al Senato (dal 1847). Convinto assertore del principio della “sovranità popolare”, lo fece valere per giustificare l'annessione del Texas (nell'ambito del suo generale sostegno dell'espansionismo a ovest, il Manifest Destiny); più tardi, applicò tale principio al problema della schiavitù sostenendo il diritto della popolazione del nuovo territorio a decidere in merito. A lui si deve la responsabilità del Kansas-Nebraska Act del 1854, che pose le premesse della guerra di secessione. Candidato democratico alle elezioni presidenziali del 1860, fu battuto dal repubblicano Lincoln; si batté poi invano per scongiurare la secessione.

Media


Non sono presenti media correlati