Questo sito contribuisce alla audience di

Droysen, Johann Gustav

storico tedesco (Treptow 1808-Berlino 1884). Professore di storia nelle università di Kiel, Jena e Berlino, svolse anche un'intensa attività politica (deputato all'Assemblea Nazionale di Francoforte, fu tra gli estensori del progetto di Costituzione tedesca del 1848). Pose al centro della sua storiografia la tesi secondo cui l'unità nazionale tedesca dovesse essere attuata dalla Prussia, grazie alla sua potenza militare. Tra le prime opere storiche, le più importanti sono Vorlesungen über die Freiheitskriege (1846; Lezioni sulla guerra di liberazione) sulla guerra antinapoleonica del 1813, Die Herzogstümer Schleswig-Holstein und das Königreich Dänemark seit dem Jahre 1806 (1850; I ducati dello Schleswig-Holstein e il regno di Danimarca dall'anno 1806), e soprattutto Geschichte der Preussischen Politik (1855-56; Storia della politica prussiana). Nel campo della storia antica si segnalano specialmente Geschichte Alexanders des Grossen (1833; Storia di Alessandro Magno), Geschichte der Nachfolger Alexanders (1836; Storia dei successori di Alessandro, opera che a cominciare dall'edizione del 1877-78 prese il titolo di Geschichte der Diadochen, Storia dei Diadochi) e Geschichte der Bildung des hellenistischen Staatensystems (1843; Storia della formazione dei sistemi statali ellenistici): le tre opere nel 1877-78 furono da lui ripubblicate sotto il titolo complessivo Geschichte des Hellenismus (Storia dell'Ellenismo; a Droysen si deve la creazione del termine “ellenismo”). Teorie ed esperienze storiografiche sono raccolte in Grundriss der Historik (1868; Compendio di storiografia).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti