Questo sito contribuisce alla audience di

Dučić, Jovan

scrittore serbo (Trebinje, Erzegovina, 1871-Gary, Indiana, 1943). Il suo primo volume di Poesie (1901) contiene versi convenzionali, amorosi o descrittivi, mentre nelle raccolte successive il poeta, considerato uno dei maggiori rappresentanti del modernismo serbo, rompe con la tradizione cantando il mistero dell'anima, l'inquietudine dell'intellettuale europeo e il senso di caducità di tutti i valori. Delle opere in prosa: Leggende celesti (1908) e Città e chimere (1930), probabilmente il più bel libro di viaggio della letteratura serba, contenente lettere dalla Svizzera, dalla Francia, dalla Spagna. Il tesoro dell'imperatore Radovan è invece un'autobiografia artistica e sentimentale di Dučić.

Collegamenti