Questo sito contribuisce alla audience di

Du Maurier, Daphne

scrittrice inglese (Londra 1907-Par, Cornovaglia, 1989). Nipote di George du Maurier e figlia dell'attore Gerald. Ha scritto numerosi romanzi, tra cui: Gerald (1934); The Du Mauriers (1937); Rebecca (1938; trad. it., La prima moglie: Rebecca), miscuglio di mistero, sentimento e pseudo psicanalisi che la stessa Du Maurier adattò per le scene (1940) e A. Hitchcock portò sugli schermi nel 1940; Frenchman's Creek (1941; La ciurma del francese); My Cousin Rachel (1951), anche questo trasposto in versione cinematografica; The Scapegoat (1957; Il capro espiatorio); The Flight of the Falcon (1965; Il volo del falcone); The House on the Strand (1969; La casa sulla spiaggia); Rule Britannia (1972; Britannia dominatrice). È anche autrice di testi drammatici: The Years Between (1945) e September Tide (1949; Marea di settembre), e di un'autobiografia: Growing Pains (1977; Dolori crescenti). Nel 1980 ha pubblicato il materiale che riguarda la genesi del suo più celebre romanzo, The Rebecca Notebook and Other Memories (Note di lavoro di "Rebecca" e altre memorie). L'enorme popolarità della scrittrice va attribuita in gran parte alle sue trame ben costruite, dense di azione, suspence, mistero, ambientate per lo più nell'amata Cornovaglia o in qualche immaginaria città italiana e arricchite di particolari che rendono la narrazione avvincente. I personaggi usciti dalla sua penna sono straordinariamente vivi, spesso dotati di una doppia natura e avvolti in un'aura di mistero.

Media


Non sono presenti media correlati