Questo sito contribuisce alla audience di

Du Pont de Nemours, Pierre-Samuel

uomo politico francese (Parigi 1739-Eleutherian Mills, Delaware, 1817). Appassionato di economia, viaggiò molto in Europa e pubblicò un trattato in due volumi, La physiocratie (1768), nel quale sviluppava le teorie del suo maestro Quesnay. Chiamato da Turgot nel 1774, ne divenne il più stretto collaboratore. Nel 1783 fu incaricato di negoziare il trattato di pace con l'Inghilterra. Eletto agli Stati Generali del 1789, fu sostenitore della monarchia costituzionale. Imprigionato e poi liberato, fu eletto al Consiglio dei Cinquecento ma, dopo il 18 fruttidoro, espatriò negli Stati Uniti dove, per incarico di Jefferson, scrisse l'opera Sur l'éducation nationale dans les États Unis d'Amérique (1799). Rientrato in patria durante l'Impero, nel 1814 fu segretario del governo provvisorio. Esiliato durante i Cento giorni, ritornò negli Stati Uniti.

Media


Non sono presenti media correlati