Questo sito contribuisce alla audience di

Ducèzio

(greco Dukétios; latino Ducetíus) condottiero indigeno della Sicilia (m. 440-39 a. C.). Fautore dell'indipendenza dei Siculi nell'ambito di una loro collaborazione pacifica con i Greci di Siracusa, tra il 459 e il 451 conquistò Etna e organizzò i Siculi in una lega intorno allo stagno sacro dei Palici (nella zona di Caltagirone); ma, sconfitto dagli Agrigentini e dai Siracusani, fu esiliato a Corinto. Tornato in Sicilia, d'accordo con i Siracusani, fondò Calacte, sulla costa settentrionale dell'isola (448-47 a. C.).