Questo sito contribuisce alla audience di

Due Sicìlie, Régno delle-

denominazione con cui fu indicato fino al 1860 lo Stato costituito dal Regno di Napoli e dal Regno di Sicilia. L'origine di tale denominazione è riconducibile al fatto che, dopo la guerra del Vespro, portarono il titolo di re di Sicilia tanto gli Aragonesi, effettivi sovrani dell'isola, quanto gli Angioini, re di Napoli, ma pretendenti sempre al dominio di Sicilia. Con una finzione giuridica, da allora si distinsero anche due Sicilie: una al di qua e una al di là rispetto allo Stretto di Messina, per cui, quando nel 1443 Alfonso di Aragona riunì in sé le due corone, assunse anche il titolo di re delle Due Sicilie (rex utriusque Siciliae). Spezzatasi l'unità alla sua morte (1458), il titolo venne ripreso dai Borboni (1734), che lasciarono però i due regni reciprocamente autonomi fino all'unificazione politica e amministrativa attuata da Ferdinando I (III di Sicilia e IV di Napoli), che con la legge del 22 dicembre 1816 istituì il Regno delle Due Sicilie.