Questo sito contribuisce alla audience di

Duncan, Isadora

danzatrice statunitense (San Francisco 1878-Nizza 1927). Affascinata dalle teorie di F. Delsarte e dagli ideali artistici della Grecia classica, fu applauditissima interprete e ispiratrice con le sue teorie (basic dance, center of movement, first movement, sequential movement) della nuova tendenza della danza libera. Rifiutando canoni e forme della danza accademica, drappeggiata in tuniche severe, a piedi nudi e senza apporti scenografici, espresse un tipo di danza concepita in movenze “secondo natura” e in ritmi dettati da moti naturali quali il flusso delle onde marine e il respiro dell'uomo: il danzatore scopre nel proprio intimo movenze e gesti che l'uomo compirebbe nei momenti di terrore, d'ira, di dolore, ecc., se non trovasse l'impedimento della “repressione sociale”. Influì ampiamente sull'evoluzione del balletto (Fokin, Nijinskij); legata a Gordon Craig e al poeta russo S. Esenin (da lei sposato), condusse in America, in Europa e in Russia una straordinaria e avventurosa esistenza. Morì strangolata da una sciarpa impigliatasi nelle ruote della sua auto.

Media

Isadora Duncan.Isadora Duncan