Questo sito contribuisce alla audience di

E-Sat

microsatellite per impieghi commerciali realizzati dalla Surrey Satellite Technology (SSTL), una società commerciale creata dall'Università del Surrey. Il loro impiego va dalla lettura dei contatori della luce di utenze isolate al monitoraggio del flusso di petrolio all'interno degli oleodotti, alla ritrasmissione di dati meteorologici registrati da sensori a Terra e su boe in mare, al controllo del pianeta per adottare le misure necessarie ad affrontare le calamità naturali. Ogni satellite è grande poco più di un televisore, ha una massa di 130 kg ed è equipaggiato con un'antennaVHF e un sistema di propulsione a idrazina per il mantenimento della posizione e dell'orientamento in orbita. Gli E-Sat saranno immessi in orbite quasi polari.