Questo sito contribuisce alla audience di

Ebner-Eschenbach, Marie von-

scrittrice austriaca (castello di Zdislavice, Moravia, 1830-Vienna 1916). Di origine tedesco-ceca, visse dal 1863 a Vienna. Esordì con lavori teatrali, ma raggiunse la fama soltanto nel 1889 con la novella Lotti, die Uhrmacherin (Lotti, l'orologiaia). Fu tra i più sensibili interpreti del tardo Ottocento austriaco e portavoce della coscienza conservatrice della nobiltà, incapace di prendere posizione nella crisi politico-sociale della monarchia asburgica. Il romanzo Božena (1876), il capolavoro Das Gemeindekind (1887; Il figlio della comunità), i racconti Dorf- und Schlossgeschichten (1883; Storie di villaggio e di castello) e gli ultimi scialbi Genrebilder (1910; Quadri di genere) ci portano nel cuore della campagna austriaca dove, in uno stato di quasi totale servitù economica e sociale, lottano fra loro stirpi e ceti diversi.

Media


Non sono presenti media correlati