Questo sito contribuisce alla audience di

Echegaray y Eizaguirre, José de-

scrittore, drammaturgo e uomo politico spagnolo (Madrid 1832-1916). Liberale, poi repubblicano e infine monarchico, occupò diversi dicasteri; gli si deve un'iniziativa importante per il futuro del Paese: la creazione della Banca di Spagna. È autore di numerose commedie e drammi, di un esasperato romanticismo, che hanno però contribuito al rinnovamento del teatro spagnolo avvicinandolo al mondo poetico di Ibsen. Nel 1904 ottenne, insieme a Frédéric Mistral, il premio Nobel. Tra le opere teatrali: O locura o santidad (1877; Pazzia o santità), La muerte en los labios (1880; La morte sulle labbra), El gran galeoto (1881; Il grande galeotto), considerato il suo capolavoro, Mancha que limpia (1895; Macchia che pulisce).

Media


Non sono presenti media correlati