Questo sito contribuisce alla audience di

Editóri Riuniti

casa editrice fondata a Roma nel 1953 dalla fusione di due imprese editoriali vicine al Partito Comunista Italiano: le Edizioni Rinascita, animate da V. Gerratana, e le Edizioni di Cultura Sociale, dirette da R. Bonchio, rimasto alla guida della casa editrice per molti decenni. Un ruolo rilevante hanno avuto, nella storia della casa editrice, le collane dedicate ai classici del pensiero marxista, cui si sono affiancate quelle dedicate alle scienze sociali, al dibattito politico, alla cultura letteraria e filosofica. Grande attenzione gli Editori Riuniti hanno sempre rivolto anche alla divulgazione della cultura di base con la creazione di apposite collane (per esempio "Libri di base"). Oltre ai libri gli Editori Riuniti pubblicano riviste che hanno segnato e segnano la storia della cultura di sinistra in Italia, come "Studi storici" (dal 1959) e "Critica marxista" (dal 1963; dal 2005 è pubblicata dalle Edizioni Dedalo). Negli anni Sessanta e Settanta gli Editori Riuniti si sono avvalsi della collaborazione di alcuni dei principali intellettuali europei, da M. Dobb a E. Hobsbawm. Alla fine degli anni Ottanta la casa editrice ha vissuto un momento di crisi, con conseguenti cambi di direzione e di proprietà, tuttavia dal 1995 gli Editori Riuniti hanno conosciuto un rilancio legato alla pubblicazione di libri economici e all'ingresso nel campo dell'editoria elettronica, oltre al lancio di nuove iniziative che hanno diversificato largamente la proposta editoriale.

Media


Non sono presenti media correlati