Questo sito contribuisce alla audience di

Edoardo III (re d'Inghilterra)

re d'Inghilterra (Windsor 1312-Londra 1377). Figlio di Edoardo II, venne incoronato nel 1327, ma, durante la sua minore età, il Paese fu governato dalla madre Isabella e dal suo amante R. Mortimer. Nel 1328 Edoardo III sposò Filippa di Hainaut; due anni più tardi giustiziò Mortimer e confinò la madre nel castello di Rising. Invase la Scozia per aiutare Baliol, che alla morte di Bruce era stato incoronato a Scone; sconfisse gli Scozzesi di David II a Halidon Hill nel 1333. Alla morte di Carlo IV di Francia reclamò senza alcun esito la corona per diritto della madre Isabella e nel 1337 dichiarò guerra a Filippo, che sconfisse nella battaglia navale di Sluys (1340). Nel 1346 sconfisse i Francesi a Crécy. Nello stesso anno gli Scozzesi erano stati battuti a Neville's Cross (Durham) e David II fu fatto prigioniero. Nel 1355 la guerra dei Cent'anni riprese e culminò con la vittoria di Edoardo, il Principe Nero, primogenito del re, a Poitiers (1356). Con il Trattato di Calais, stipulato nel 1360, Edoardo III fu costretto a rinunciare alla corona di Francia, ma ottenne Calais, Ponthieu e l'Aquitania. Nel 1375, nonostante la lotta portata avanti dai figli sul territorio francese, i possedimenti inglesi si trovarono a essere ancor più assottigliati. La conseguenza fu un impoverimento grave del tesoro che non riusciva più a sopportare le spese belliche, mentre a corte Alice Peners, amante del re, ordiva intrighi che mettevano in difficoltà la corona, sempre più in balia degli aristocratici e dei suoi ministri. A peggiorare la situazione contribuivano la corruzione, la politica oscura del clero e le pestilenze che infierivano sulla popolazione.

Bibliografia

H. J. Hewitt, Organisation of War under Edward III, 1338-62, Manchester, 1966; S. Morris, History of Edward III, Cambridge, 1983.