Questo sito contribuisce alla audience di

Egèo

(greco Aigéus; latino Aegĕus), mitico re di Atene, figlio di Pandione. Insieme con i fratelli Pallante, Niso e Lico, riconquistò il regno ateniese che era stato perduto dal padre. Per desiderio di paternità introdusse in Atene il culto di Afrodite Urania e sposò successivamente Meta, Calciope e la maga Medea. Questa riuscì a dargli un figlio, Medo. Precedentemente Egeo aveva avuto da Etra, figlia del re Trezene, un altro figlio, Teseo, che fu causa della sua morte. Infatti, ritornando dalla Grecia dove, con l'uccisione del Minotauro, aveva liberato gli Ateniesi dalla sudditanza cretese, Teseo dimenticò di inalberare sulla nave il segno della vittoria (vele bianche al posto delle nere). Egeo lo credette morto e si uccise, gettandosi nel mare che poi trasse nome da lui.

Media


Non sono presenti media correlati