Questo sito contribuisce alla audience di

Egmont, Lamoraal

principe di Gavre (La Hamaide 1522-Bruxelles 1568). Al servizio di Carlo V, si distinse nella battaglia di San Quintino, meritandosi la carica di governatore e comandante generale delle Fiandre e dell'Artois (1559), dove tentò un accordo tra cattolici e protestanti. Dopo vani tentativi per persuadere Filippo II a cessare le persecuzioni religiose, fu attivo nella resistenza all'oppressore spagnolo. Sottomessosi alla fine al potere del re di Spagna, non sfuggì tuttavia alla morte per decapitazione. § Il personaggio ispirò a Goethe la tragedia Egmont (1788), dove assurge a simbolo della libertà, e a Beethoven (1810) l'altrettanto famosa ouverture.

Media


Non sono presenti media correlati