Questo sito contribuisce alla audience di

Ehrensvärd, Carl August

scrittore svedese (Stoccolma 1745-Örebro 1800). Ammiraglio, diede le dimissioni dopo la sconfitta che i Russi inflissero agli Svedesi a Svenskund (1789) e da allora si dedicò esclusivamente all'attività letteraria e artistica (fu anche disegnatore di un certo talento). Teorico dell'arte, nelle sue descrizioni di viaggi (Viaggio in Italia, 1780-82, 1786), nei saggi, nelle lettere e negli aforismi ha trattato del rapporto tra arte antica e arte contemporanea, contribuendo, sull'esempio di Winckelmann, alla diffusione del neoclassicismo.

Media


Non sono presenti media correlati