Questo sito contribuisce alla audience di

Elìa Levita

umanista e grammatico ebreo (Neustadt, Baviera, 1472-Venezia 1549). A Roma, dove rimase fra il 1517 e il 1527, scrisse alcuni trattati di grammatica ebraica. A Venezia, collaborò con Bomberg e compose la sua opera più importante, La tradizione della tradizione (1538), nella quale sostiene che la vocalizzazione del testo biblico non è rivelata da Dio ma è opera di autori medievali.

Media


Non sono presenti media correlati