Questo sito contribuisce alla audience di

Elion, Gertrude Belle

biochimica statunitense (New York 1918-Chapel Hill, U.S.A., 1999). Laureata in biochimica nel 1937 allo Hunter College, nei 7 anni successivi ha lavorato in diversi laboratori insegnando anche fisica e chimica nelle scuole superiori; nel 1944 entrò ai Burroughs Wellcome Laboratories, una delle maggiori industrie farmaceutiche americane, iniziando l'anno dopo una proficua collaborazione con G. H. Hitchings. I due ricercatori hanno cominciato a esaminare le differenze tra la biochimica delle cellule umane sane e la biochimica delle cellule cancerogene, quella dei virus, dei batteri e dei parassiti. Studiate le differenze con cui i vari tipi di cellule sintetizzano i nucleotidi necessari alla formazione dei loro acidi nucleici, e quindi alla loro moltiplicazione, hanno preparato sostanze che, essendo simili alle basi che entrano nella molecola dei nucleotidi, bloccano specificamente gli enzimi preposti a tale sintesi. I loro farmaci distruggevano o inibivano l'attività riproduttiva degli organismi patogeni senza intaccare le funzioni degli individui ospitanti. Nel 1988 la Elion ha ottenuto, insieme al suo collega Hitchings e al britannico sir James W. Black, il premio Nobel per la medicina.

Media


Non sono presenti media correlati