Questo sito contribuisce alla audience di

Elissa

(greco Élissa), figlia di Muttone, re di Tiro, sorella di Pigmalione, immolatasi su un rogo sacrificale, nel luogo dove poi sorse Cartagine, per sfuggire alle nozze con il re africano Iarba. Elevata a divinità, il suo culto fu conservato dai concittadini fino alla distruzione di Cartagine. Nell'elaborazione letteraria romana alla leggenda di Elissa si associarono e poi si sostituirono il nome e le vicende di Didone.

Media


Non sono presenti media correlati