Questo sito contribuisce alla audience di

Ema

tavolette votive giapponesi, usate nella religione shintō; generalmente venivano dipinte con soggetti particolari, come i cavalli, che anticamente erano sacrificati nei templi. Queste tavolette, che venivano depositate dai fedeli in speciali edifici del complesso monastico shintoista allo scopo di ottenere benefici dalle divinità, furono dipinte anche da pittori famosi e venivano spesso decorate con simboli di divinità buddhiste e taoiste. Questa usanza sembra che inizi in periodo Nara, per divenire molto popolare verso la fine del periodo Muromachi.

Media


Non sono presenti media correlati