Questo sito contribuisce alla audience di

Emmery, Jean-Louis-Claude, cónte di Grozyeulx

uomo politico francese (Metz 1742-Grozyeulx 1823). Deputato agli Stati Generali nel 1789, incarcerato dalla Convenzione, fu salvato dalla caduta di Robespierre. Come consigliere di Stato, partecipò attivamente all'elaborazione del Codice Civile. La sua intensissima vita politica lo vide conte dell'Impero nel 1808 e nemico di Napoleone nel 1814 di cui votò la caduta. La Restaurazione lo fece pari a vita.

Media


Non sono presenti media correlati